rings.svg

Come nasce un sito web: dal brief iniziale alle attività di webmarketing

Come nasce un sito web: dal brief iniziale alle attività di webmarketing

12/04/2016
Oggi vogliamo parlarti di quello che facciamo tutti i giorni quando entriamo in ufficio e accendiamo il pc: realizzare siti web. Un sito internet non nasce dal nulla e ogni agenzia ha il suo modo di lavorare e di organizzare i processi creativi: abbiamo deciso di raccontarti il nostro, dall'inizio alla fine, per farti capire quali sono gli step che seguiamo. Il percorso di base è sempre lo stesso, poi chiaramente a seconda delle esigenze di ogni singolo cliente, e del budget a disposizione, possiamo adattarlo soffermandoci maggiormente su alcuni passaggi, o togliendone alcuni.

PRIMO BRIEF CON IL CLIENTE
Il primo incontro tra il nostro cliente, in questo caso tu, e il nostro team. Si tratta di un momento cruciale, che influenzerà tutto il resto del processo: definiamo insieme le basi del progetto e raccogliamo le informazioni utili a decidere quale struttura dare al sito e quale veste grafica adottare.
Ti poniamo sia domande generali sulla tua attività, sia quesiti specifici inerenti la tua presenza sul web. Potremmo chiederti ad esempio se hai già un sito, se sfrutti già dei canali di web marketing per fare pubblicità online, a quali prodotti o servizi desideri dare maggiore rilevanza.

Per noi è molto importante anche conoscere il tuo company profile (materiale cartaceo come brochure o biglietti da visita) per vedere come sono stati utilizzati il logo e i colori aziendali, e organizzare la tua comunicazione online in modo coordinato con quella offline.
Il focus principale dell’incontro, però, è riuscire a definire insieme gli obiettivi che vuoi ottenere con il sito: un e-commerce destinato alla vendita diretta di prodotti online dovrà essere organizzato in maniera diversa rispetto ad un sito vetrina destinato alla raccolta di contatti e alla richieste di preventivi, oppure rispetto ad un sito destinato a rivenditori per i quali dovresti ad esempio implementare aree riservate con listini prezzi differenziati.

Le macro-esigenze vengono delineate già in fase di preventivo ma, durante questo incontro, abbiamo la possibilità di scendere più nel dettaglio, di raccogliere le tue aspettative e i tuoi desideri, di verificare se sono realizzabili all’interno del budget previsto e di consigliarti sulla strada da percorrere.
In base a quanto deciso, molti aspetti grafici e contenutistici del sito potrebbero cambiare completamente. Anche gli strumenti di promozione che intendi utilizzare potrebbero influenzare la struttura del sito, come abbiamo già visto, ad esempio, parlando di come deve essere un sito web pensato in ottica SEO

picjumbo_com_p1000554.jpg
STUDIO DELLA USER EXPERIENCE
Abbiamo già parlato qui di cosa sia la User Experience e del nostro approccio ad essa, per cui ora possiamo riassumere: si tratta di ciò che una persona prova quando utilizza il tuo sito web.
Questo studio ha lo scopo di generare un’esperienza soddisfacente per gli utenti che interagiranno con il sito, mettendoli nelle condizioni di trovare quello che stavano cercando in maniera rapida, emozionante e gradevole. Come si ottiene ciò? Attraverso una corretta disposizione degli elementi visivi e testuali, un’oculata scelta del font da utilizzare, un valido posizionamento degli elementi chiave che guidano l’utente all’azione e all’interazione, come menù, pulsanti, call to action e form contatto: nulla viene lasciato al caso.

Se necessario, il nostro grafico realizza anche un wire-frame, ossia una rappresentazione grafica essenziale degli elementi principali del sito web, privo quindi di testi e immagini. Una sorta di bozza primordiale, un file in formato PSD (Photoshop) che non presenta colori ma lo vedrai in bianco e nero per permetterti di focalizzarti sulla posizione degli elementi. Il wire-frame diverrà quindi la base su cui realizzare la prima bozza grafica.

LAVORAZIONE DELLA PRIMA BOZZA GRAFICA
Entriamo finalmente nel vivo della creazione di un sito web: ora entra in campo la creatività! Il nostro graphic designer si dedicherà al tuo progetto e disegnerà un bellissimo vestito per il tuo sito web: sceglierà quali stoffe usare, di quali colori, dove mettere le cuciture e le decorazioni. La metafora “sartoriale” serve proprio per farti capire che ora il grafico si comporta come uno stilista: di fatto è lui che decide come deve apparire il tuo sito, basandosi chiaramente su quanto emerso nelle fasi precedenti.

In questa fase si interfaccia con la seconda tipologia di grafico, il web designer: colui che materialmente trasformerà in codice la bozza. In questo modo possiamo valutare già in questa fase la fattibilità operativa delle scelte grafiche, e studiare come rendere reali gli effetti visivi e dinamici. Il risultato che emerge è la veste grafica delle homepage e delle principali pagine interne, che verranno sottoposte al tuo giudizio durante il secondo incontro.

splitshire_021.jpg
INCONTRO CON IL CLIENTE E REVISIONE DELLA BOZZA
E ora abbiamo di nuovo bisogno di te! Non penserai mica di svignartela, vero? Ci piace pensare che la realizzazione di un sito web sia un lavoro di concertazione in cui noi ci mettiamo le nostre competenze, e tu in quanto cliente la tua visiona completa dell’azienda e dei suoi obiettivi. Per questo il confronto deve essere costante e, terminata la bozza grafica iniziale, possiamo mostrarti come abbiamo progettato il tuo sito e raccogliere il tuo feedback.

Durante questo incontro vedrai due/tre layout (o anche di più, se il progetto lo prevede e il budget lo consente) delle pagine principali del tuo sito. Se la proposta non dovesse incontrare i tuoi favori, ne parliamo e cerchiamo di rivedere insieme i punti deboli, coniugandoli chiaramente alle esigenze di estetica e di usabilità. Se invece il sito ti piace, si va avanti a gonfie vele con il prossimo step, mettendo il progetto in mano del web designer.

IL SITO COMINCIA A PRENDERE VITA
Ora la macchina comincia a ingranare. Per rimanere in tema "moda": stiamo passando dallo stilista al sarto. Lo stilista ha fatto le scelte visuali facendo un disegno, il sarto prende ago e filo e realizza materialmente il prodotto. Il nostro sarto si chiama web designer, ed è un grafico specializzato nel trasformare le bozze in codice html e css, inserendo anche gli effetti visivi previsti.
Questa è un’altra fase cardine, un lavoro che curiamo in maniera attenta e meticolosa e che quindi può impiegare il nostro web designer per parecchi giorni, se la complessità del sito lo richiede.

I testi del sito, come la grafica, sono volti a coinvolgere l’utente portandolo a compiere le azioni desiderate. In questa fase entra quindi in gioco anche il web copywriter: a seconda della disponibilità e del budget, può adattare i testi forniti da te per renderne più agevole la consultazione online oppure creare i testi da zero qualora tu non disponga di materiale.

kaboompics_com_good_design_goes_to_heaven_bad_design_goes_everywhere_copia.jpg
IL SITO È ONLINE MA NON È FINITA QUI
Quando il sito è online, in genere stappiamo una bottiglia. È sempre gratificante vedere i propri sforzi concretizzarsi. Attenzione però: il lavoro non è finito qui. Anzi, la storia del tuo sito web è appena cominciata: adesso è il momento di farvi arrivare gli utenti. Si, proprio loro, gli utenti per i quali abbiamo percorso ogni step del progetto.
Misurare la quantità e la qualità delle visite è un aspetto importantissimo, e per questo sui siti che realizziamo installiamo un codice di monitoraggio di Google Analytics, grazie al quale potremmo vedere quante persone visitano il tuo sito web e come interagiscono con esso.

Per far arrivare sul sito gli utenti si possono svolgere diverse attività legate ai vari settori del web marketing. Se il sito è nuovo, la prima cosa che viene fatta dal nostro consulente SEO è l’indicizzazione sui motori di ricerca (che non significa posizionamento, sono due cose differenti). Poi, a seconda della strategia preventivata, decideremo quali sorgenti di traffico sfruttare e quali azioni intraprendere: ottimizzare il sito per migliorarne il posizionamento su Google, avviare una campagna PPC o interagire con i clienti su Facebook, Twitter o LinkedIn con una campagna di social media marketing.

Insomma, come ormai avrai capito, il sito web è solo il punto di partenza di una serie di attività, a breve e a lungo termine, che necessitano di essere seguite con una certa costanza. Ma che, a differenza dei media “tradizionali” consentono di essere misurate con precisione.
 
 

Vuoi iniziare a far crescere il tuo business online ?

Parlaci dei tuoi progetti e obiettivi, noi ti aiuteremo a raggiungerli !

Si, voglio saperne di più